about me

about me

 

gennaio: 2022
L M M G V S D
« feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

email

bottone email
La città Immobile
cosa leggo
mai più senza
italo calvino
fellini

La sera del venti.

Letto704volte

Tutti i giorni dovrebbero essere come la sera prima di rivederti. La sera del diciannove. Con i ricordi delle serate al cinema, quando anche i nostri ginocchi si baciavano nel buio.
La sera del venti. Occhi che diventano mani. E noi due, che riprendiamo sempre da dove abbiamo lasciato, o qualche metro più in là. Mai stanchi, mai tristi. Mentre un gatto miagola felice, in giardino. Prenderti la mano e non lasciarla più. Le risate. Gli incontri salvifici. Gli sguardi con dentro tutto il potenziale di una rivoluzione.
La sera del ventuno, chiudo il libro e mi sciolgo i capelli. E quello stare vicini, che non è mai abbastanza vicino per me.
La mattina del ventidue. Ancora occhi. E poi gambe. Il tuo respiro regolare sulla mia spalla. La stanza calda. L’incavo del collo, l’incastro delle mani. Tutto il sangue, il mio e il tuo, che si chiamano a vicenda. La resa incondizionata all’amore. La pagina bianca. Il cielo nero. I nodi nei capelli. I miei capelli. I nostri occhi profondissimi. E poi, i miei, bagnatissimi. Il cuore, dilatato nel petto.

Comments are closed.