about me

about me

 

agosto: 2021
L M M G V S D
« feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

email

bottone email
La città Immobile
cosa leggo
mai più senza
italo calvino
fellini

Annottarsi.

Letto677volte

Sono quelle ore. Quelle in cui il tempo non ha senso. Tornando a casa ho visto una finestra illuminata e ho pensato a te. Ti ho visto. Tra le foglie, i gelsomini e i lampioni che sembrano lampadari. E le lucciole, lanterne. Devo averti pregato di legarmi, per non lasciarmi andare via. L’ho fatto con gli occhi, ma non mi hai guardata.
Mi piace la notte, ha il colore dell’infinito. E’ sgualcita, con i capelli affannati. E ha un odore bellissimo. Sa di caffè, di assoluzione, di espiazione, di ossessione.
Annottarsi. Farsi notte, diventare notte. Chiudere gli occhi al colore e far riposare lo sguardo. Perdersi, anche. E sperare di ritorvarsi. Con un po’ di vento potrai farmi diventare onda.
Ti ho detto andiamo, mi hai risposto anch’io.

Fondazione Burri, Città di Castello

Comments are closed.