about me

about me

 

gennaio: 2019
L M M G V S D
« dic    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

email

bottone email
La città Immobile
cosa leggo
mai più senza
italo calvino
fellini

Festa d'Amore.

Letto430volte

Non è il migliore che abbia mai letto. Non è il più intenso. Non è memorabile. Ma sicuramente Festa d’Amore è uno dei pochi libri felici che si trovano in circolazione.
Charles Baxter non illude. Non è entusiasta, ma è onesto. Non dice che le storie d’amore vanno a finire bene, non mente sul lieto fine. Ma afferma una cosa vera: ogni storia ha il suo giorno buono. Quello che, anche quando le cose saranno finite, tornerai a pensare con un sorriso.

Si può raccontare un amore finito, in maniera felice?
Evidentemente sì. Charles Baxter mette insieme una storia corale, che prende forma attraverso una serie di eventi, positivi e negativi, fino a comporre un quadro coloratissimo. Una festa, appunto.
La vita è ovunque. Anche nel dramma. Tutto fa parte di un grande disegno. Il mondo è fatto per andare avanti.

Parlare della felicità è come spiegare l’amore a chi non l’ha mai provato. O, al mattino, raccontare un sogno. Lo fa sembrare sciocco, eppure fino a prima era così reale.
Nella maggior parte dei casi, la felicità esiste solo nei ricordi. Ognuno trae le proprie conclusioni, la mia è che sia una scelta. A volte va decifrata, spesso si nasconde, ma c’è.
Festa d’Amore è un invito al coraggio. A vivere fino in fondo.

Comments are closed.