about me

about me

 

novembre: 2017
L M M G V S D
« ago    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

email

bottone email
La città Immobile
cosa leggo
mai più senza
italo calvino
fellini

Fuori dall'inquadratura

Fuori dall’inquadratura c’ero io, su una spiaggia pasoliniana e poco Adriatica. C’ero io, dentro a un bar affacciato sul mare. Una sedia di plastica, un ombrellone chiuso, una musica senza fedeltà in una sera d’Estate. I prezzi dei gelati scritti a mano e il proprietario che decide cosa devi mangiare. Fuori dall’inquadratura ci sono anche [...]

Fuga all'inglese

Si dovrebbe vivere in un eterno Giugno. Un inizio estate perenne. Con i campi gialli e i tramonti sanguigni. Un Giugno addolcito, taciuto. Con le sue giornate che sembrano sempre andare in pezzi, ma poi rimangono intere. E io le guardo, con un’espressione che immagino docile e un po’ svanita. Con gli occhi sdraiati sull’orizzonte. [...]

Sabato

Ritrovo la voglia di scrivere in un sabato mattina di Marzo, che però sembra Aprile. Mentre la Primavera, con un pugno, sfonda il vetro della finestra. Una di quelle mattine dove dimentico tutto, per ricordare tutto. E qualunque cosa mi si incolla al cervello, come la sabbia al cappotto, quando mi ci siedo sopra. Le [...]

Quella volta che ho sognato Nick Cave

Quella volta che ho sognato Nick Cave, c’eri anche tu. Che nel mio sogno dormivi, e io stavo stesa nel letto, la pelle come una magnolia. Vicina a te, forse a contarti i capelli.

E poi mi sono svegliata. E c’era odore di legno e di vernice. Come stamattina. Ma non pioveva. Oggi invece sì. [...]

Come le canzoni

Ci sono persone così piene che non sai più dove metterle. E allora le infili un po’ tra le note e le parole di una canzone. C’è Where are we now, che ho ascoltato sette volte di seguito. Ero seduta su quella panchina, giù al faro. Era gennaio, faceva freddo e piangevo, perché te ne [...]

Quando non ci sei

L’ultima volta che mi sono addormentata sul tuo pensiero. L’ultima volta che la tua mano non era vicina alla mia. L’ultima volta che ho aspettato che tornassi da un viaggio solo per rivederti. L’ultima volta in cui il cielo, così pieno di stelle in quelle nitide notti di gennaio, mi è sembrato diverso. L’ultima volta [...]

One day I am gonna grow wings

Non ci sono ancora ali o piume, ma qualcosa inizia a muoversi. Proprio qui, sopra alle scapole. Alate, anche quelle. “Un giorno mi cresceranno le ali, una reazione chimica”, dice una canzone che mi piace. Non deluderò più il mio cuore. L’ho promesso a me stessa, all’alba dei miei trentuno: non mi abituerò agli sbadigli. [...]

Maps

Scappo dalla confusione e mi rifugio quassù. Un quassù senza nome, perché voglio che, almeno oggi, rimanga solo mio. Mi guardo riflessa nel finestrino di un’auto parcheggiata: ho l’aria arrendevole per finta e il passo incerto, mentre salgo. Oggi la fretta non è contemplata. Stanca, la sera cala, come un sipario. Sono le diciannove e [...]

Tra poco è Ferragosto

Rimini, è il tredici di agosto, ho segnato questa data sul mio calendario. E’ un anno che vivo qui, nella mia “chambre de bonnes”. In questa casa, che mi custodisce come un violino. Un anno fa, mi chiusi la porta alle spalle e appoggiai le ultime scatole a terra. Alle 19.45 segnai questa frase che [...]

Non luoghi_02

Firenze e le sue statue di marmo. Bianche come le mie cosce. Le tue piccole scoperte e i luoghi che hai trovato. La mia cervicale, che non mi dà tregua. I musei, Kandiski, Pollock e Rothko. Le sale buie e i libri usati. Decine, centinaia di libri usati. La pioggia e gli “appena in tempo”. [...]