about me

about me

 

febbraio: 2012
L M M G V S D
« gen   mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

email

bottone email
La città Immobile
cosa leggo
mai più senza
italo calvino
fellini

Azione

Bellissimo l’editoriale di De Mauro su Internazionale. D’altronde, Ogilvy è un grande maestro. L’ho citato proprio settimana scorsa, ai ragazzi delle superiori. Uno dei primi copywriter della storia. Non sono d’accordo però sull’opposizione azione/scrittura. Io dico che ci vuole prima una e poi l’altra. Prima si pensa, poi si scrive, quindi si fa: semplice, lineare, [...]

Non ho mai visto una ragazza più felice per una libreria.

Finalmente ho una nuova libreria! Ogni libro adesso ha il suo posto sullo scaffale di legno. Riordinarli è stato un po’ come un viaggio nel tempo. Ognuno racconta una storia, e non sto parlando solo di quella scritta con l’inchiostro sulle pagine. Mi riferisco a quella che gli aleggia intorno. Dell’occasione in cui è stato [...]

In cattedra.

Oggi mi sono emozionata. Emozionata per davvero. Sono andata a scuola e, per la prima volta, ero in cattedra. Ho parlato di fronte ad alcuni studenti. Certo, non erano quelli di Stanford, ma nemmeno io sono Steve Jobs. Però i miei, di studenti, non sono da meno. Ecco. Ho raccontato un po’ del mio lavoro, [...]

Le cose che non ti aspetti.

Appunti sparsi di giornate intense:

- E alla fine scopri che le cose non sono quasi mai come te le aspetti. Banalissimo esempio oggi. Hai pensato per due anni che fosse un nerd con gli occhiali da Clark Kent, grasso e unto e invece è una sorta di cyber guerriero o meglio, di killer informatico. [...]

Finalmente un po' di jazz.

Senti Raphael Gualazzi dal vivo e capisci perché riscuote così tanto successo anche all’estero. Perché, pur essendo nato in provincia, ha un sound dal sapore internazionale e soprattutto perché rappresenta la musica italiana nella sua migliore accezione, che non è quella neo-melodica del Festival di Sanremo, fortunatamente, ma quella estrosa, sregolata eppure raffinata. Quella di [...]

Pensieri in disordine sparso.

- Sarò come Steve di fronte agli studenti di Stanford. Credo che il mio discorso lo concluderò con un originalissimo “stay hungry, stay foolish”. A quel punto, potrò finalmente svenire. Hopppaura! – E poi arrivi a ventisei anni e capisci di essere affetta dalla sindrome di Pollyanna (che, incredibilmente, esiste per davvero!): «Tale sindrome consiste [...]

Il postino.

Il Postino è un bellissimo film. Proprio bellissimo. Una delle scene più poetiche della storia del cinema.

Mi piaceva pure quando avete detto: “sono stanco di essere uomo”. Anche a me succede ma non lo sapevo dire. Quando l’ho letto mi è piaciuto molto.

Battito

Aprì piano la porta e senza fare rumore si fermò sulla soglia della camera da letto. Stava dormendo. Sorrise. La coperta la avvolgeva completamente. Sembrava una farfalla nel suo bozzolo. Era praticamente invisibile, fatta eccezione per un ciuffo di capelli castani che si arrotolava su se stesso e si allungava sul cuscino. Sempre in silenzio [...]

Piccolezze.

Un piccolo gesto che fa felice qualcuno. A volte basta proprio pochissimo.

Non mi hanno convinto i pessimisti.

- C’è un bell’articolo sull’Internazionale di questa settimana. E’ quello dedicato ai viaggi. Parla del Deserto di Bardenas, in Spagna. Verso la fine cita un hotel, l’Aire Der Bardenas. Lo definiscono un pioniere del “meno è meglio”. Sembra un posto speciale per vedere il deserto alle prime luci dell’alba. Poi cito “insieme al deserto che [...]